Aeroporto di Oslo, Norvegia. Il prossimo anno entreranno in servizio otto autobus elettrici della gamma VDL Citea SLFA-181. La flotta di elettrici contribuirà al raggiungimento degli obiettivi climatici stabiliti dall’aeroporto Avinor, uno dei principali aeroporti europei in termini di severi requisiti ambientali. Il contratto tra le parti è stato siglato il 1° agosto 2019. «È stata presa la decisione di acquistare il modello BRT (Bus Rapid Transit), con il quale abbiamo vinto il prestigioso premio internazionale Red Dot Award nel 2017», ha fatto presente Frank Reichel, amministratore delegato diVDL Bus & Coach Norvegia. «Tuttavia, Avinor è interessato a qualcosa di più del semplice design. Optare per i nostri autobus elettrici dice molto sulle ambizioni dell’aeroporto. Si collega perfettamente al quadro complessivo della Norvegia all’avanguardia nel campo dei viaggi elettrici in Europa».

Gli elettrici VDL Citea SLFA-181 sono dotati di un sistema di batterie agli ioni di litio ad alta capacità da 216 kWh, raffreddato ad aria e riscaldato elettricamente. Per quanto riguarda le apparecchiature di ricarica, per le quali VDL Bus & Coach ha nuovamente unito le forze con la società olandese Heliox, la ricarica veloce temporanea sarà garantita da un caricabatterie rapido da 300 kW al terminal. Otto postazioni di ricarica saranno invece installate in deposito (30 kW ciascuna) dove gli autobus verranno completamente ricaricati durante la notte e, se necessario, preriscaldati.

Avinor è una compagnia statale, responsabile di 44 aeroporti norvegesi utilizzati ogni anno da circa 50 milioni di passeggeri. La metà del numero totale di passeggeri viaggia da e per l’aeroporto di Oslo. Avinor ha assunto la guida nella riduzione delle emissioni di gas a effetto serra nel settore aereo, compreso lo sviluppo di aeromobili elettrici e la fornitura di carburante sostenibile per aviazione destinato agli aeromobili a reazione.

VDL Citea SLFA-181 Electric for Oslo Airport 2019