Alexander Dennis ha accolto con favore l’annuncio del governo scozzese dell’assegnazione di 7,4 milioni di sterline in finanziamenti agli operatori di autobus attraverso il primo round dello Scottish Ultra-Low Emission Bus Scheme, il programma scozzese per gli autobus a emissioni ultra basse. L’iniziativa supporta le compagnie di autobus nell’investimento in veicoli elettrici e relative infrastrutture, sostenendo la ripresa ecologica dalla pandemia di coronavirus, migliorando la qualità dell’aria e promuovendo le ambizioni della Scozia per un’economia zero-netto.

Il finanziamento è stato assegnato a seguito di una procedura di offerta competitiva. Tre delle proposte vincenti sono state fatte da ADL in qualità di fornitore che ora lavorerà con le aziende aggiudicatarie First Glasgow, Xplore Dundee e McGill’s Buses per finalizzare i contratti per la fornitura di 35 autobus a emissioni zero. I veicoli verranno prodotti da ADL in Scozia.

«In qualità di produttore leader in Gran Bretagna di autobus puliti, accogliamo con favore l’assegnazione da parte del governo scozzese di finanziamenti per autobus a bassissime emissioni, che contribuiranno alla ripresa ecologica della Scozia», ​​ha commentato Paul Davies, presidente e amministratore delegato di ADL. «Questo è un primo passo molto apprezzato per stimolare la domanda urgente di nuovi autobus e non vediamo l’ora di costruire 35 autobus elettrici qui in Scozia. Fornendo aria più pulita e riducendo le emissioni di carbonio, costituiranno un ottimo esempio per ulteriori investimenti in un futuro migliore per tutti. In ADL, abbiamo la capacità, il team qualificato e l’impegno per costruire molti altri autobus a basse, ultra basse e zero emissioni di cui la nostra nazione ha bisogno».

ADL zero-emission buses for Scotland