Nella flotta della società di trasporti toscana Tiemme sono arrivati 12 bus extraurbani della gamma Iveco Crossway Pro. In circolazione già in questi giorni nel bacino di Grosseto e di Piombino, i nuovi veicoli hanno comportato un investimento di circa 2,8 milioni di euro, di cui 1,25 in autofinanziamento. Lunghi 12 metri, sono spinti da motore Euro 6 ed equipaggiati di impianto di aria climatizzata, riscaldamento indipendente per passeggeri e autista, impianto di annuncio interno/esterno, impianto di videosorveglianza, controllo remoto AVM, tecnologia per il conteggio passeggeri, router Wi-Fi e obliteratrice di ultima generazione con tecnologia contactless per il pagamento con carte bancarie di ultima generazione.

«In questa fase straordinaria che tutti noi stiamo vivendo», dice il presidente di Tiemme, Massimiliano Dindalini, «gli impegni che avevamo assunto per il rinnovo della nostra flotta bus sono stati rispettati, con investimenti importanti e scelte lungimiranti, in termini di servizi e di tutela dell’ambiente. Con questo nuovo lotto di mezzi appena arrivati, ricordo che è pari a 29 il numero di bus inseriti nel nostro parco nei primi 5 mesi del 2020, a conferma di un impegno costante per abbassare l’età media della flotta, soprattutto quella extraurbana che presentava le maggiori criticità».

«Le complessità di questa fase condizionata dal Covid-19 ci sta chiamando a uno sforzo straordinario a livello gestionale», gli fa eco il direttore generale Piero Sassoli, «nonostante ciò, il nostro impegno per il rinnovo della flotta, l’innovazione e lo sviluppo di tecnologie sempre più sostenibili e a portata di mano della nostra utenza resta immutato e presto ci chiamerà ad affrontare nuove sfide, soprattutto nell’interpretare nel miglior modo possibile la Fase 3 che ci auspichiamo di poter affrontare, con consapevolezza e razionalità, non appena saranno superati questi momenti più critici».

Iveco Crossway Pro x Tiemme 2020 -2