Il produttore iberico si aggiudica la gara d’appalto per la fornitura di autobus elettrici a Schaffhausen, in Svizzera. Il contratto prevede la fornitura di 15 ie tram più le relative infrastrutture di ricarica. Il lotto comprende sette veicoli nella taglia da 12 metri e altri 8 nella variante articolata da 18 metri. 

«Si tratta di un progetto unico in Svizzera e in Europa», ha detto Hector Olabegogeaskoetxea, direttore generale di Irizar e-mobility, «dove verranno installati 12 punti di carica rapida da 600 kW in una delle principali vie della città e le cariche avverranno utilizzando energia verde generata dal fiume Reno nel punto in cui attraversa Schaffhausen. Ancora una volta, il gruppo Irizar dimostra la propria capacità di fornire soluzioni chiavi in ​​mano fornendo autobus e stazioni di carica in base alle specifiche esigenze della città».

Con tale progetto si intende elettrificare il trasporto pubblico della città di Schaffhausen e si sta valutando la possibilità di una seconda fase 2022-2027 durante la quale i numeri possono aumentare fino a 47 veicoli, 20 stazioni di ricarica rapida e 51 punti di ricarica nei depositi.