Solaris Bus & Coach ha annunciato che Bolzano è la prima città a commissionare autobus a idrogeno Solaris Urbino 12. Dodici i veicoli ordinati dalla SASA, mezzi che seguono la consegna degli Urbino a batteria nel 2018. Il contratto include un pacchetto di assistenza e manutenzione della durata di otto anni più un addestramento speciale per i conducenti e il personale di officina.

I Solaris Urbino a idrogeno saranno equipaggiati con batterie Solaris ad alta capacità e potenza (60 kW). «La batteria è rifornita con l’energia derivata dall’idrogeno e attraverso la frenata rigenerativa, anche se è anche possibile ricaricarla per mezzo di una presa plug-in», spiega il produttore. «Per ridurre al massimo il consumo di energia, il veicolo sarà dotato di un sistema di controllo del clima con una pompa di calore a CO2 che consente di utilizzare il calore di scarto dalla cella. Grazie all’utilizzo di tecnologie avanzate, il bus sarà in grado di coprire fino a 350 km con una singola ricarica».

La trasmissione è completata da un asse con motori elettrici integrati (2 x 125 kW). L’idrogeno è immagazzinato in serbatoi in materiale composito montati sul tetto.

La prima mondiale del Solaris Urbino 12 a idrogeno è in programma all’UITP Global Public Transport 2019 (Stoccolma, 9-12 giugno).

Solaris Urbino 12 Hydrogen