Trasporto pubblico completamente elettrico entro il 2026. È l’obiettivo fissato dalla Provincia di Limburgo, nei Paesi Bassi, e la compagnia di trasporti Arriva sta lavorando alla transizione verso il trasporto in autobus a emissioni zero. La società ha recentemente preso in consegna 55 bus regionali elettrici che saranno in servizio dal 30 giugno.

I 55 VDL Citeas LLE-115 hanno 42 posti a sedere e una capacità di circa 65 passeggeri. Sono equipaggiati di batterie da 180 kWh che possono essere ricaricate in modalità rapida.

«Siamo orgogliosi che, in qualità di partner di Arriva, abbiamo sviluppato un autobus che funzionerà anche elettricamente fuori città», ha dichiarato Ard Romers, direttore di VDL Bus & Coach Nederland. «L’autobus in questione è la variante da 11,5 metri introdotta di recente, con un maggior numero di posti. Per noi, questa sarà la più grande operazione regionale fino ad oggi. Su base annuale, saranno circa 100 mila chilometri per autobus».

Arriva Limburg è la prima compagnia di trasporti pubblici dei Paesi Bassi ad utilizzare autobus elettrici per linee regionali su larga scala. Dalla fine di giugno, la compagnia avrà 95 autobus a emissioni zero in servizio a Limburg. È quasi la metà della flotta di Arriva nella provincia.

Nei Paesi Bassi, VDL Bus & Coach è il precursore nell’elettrificazione del trasporto pubblico. Durante il summit UITP Global Public Transport, tenutosi questa settimana a Stoccolma, il produttore olandese ha annunciato che la sua flotta di autobus elettrici ha percorso oltre 30 milioni di chilometri. Rispetto agli autobus diesel convenzionali, ciò significa una riduzione di CO2 di 70 tonnellate al giorno.

VDL Citea Electric x Arriva Limburg