Venti autobus fuel cell a piano doppio saranno utilizzati a Birmingham, nel Regno Unito, da National Express West Midlands a partire da aprile 2021. I veicoli saranno prodotti da Wrightbus e saranno i primi autobus a due piani a idrogeno al mondo.

I 20 nuovi mezzi faranno parte del ‘Clean Air Hydrogen Bus Pilot’ del municipio di Birmingham, un progetto pilota che punta a dare il via al mercato dell’idrogeno come catalizzatore per la prossima generazione di bus fuel cell, per la produzione di idrogeno e lo sviluppo di infrastrutture di rifornimento. Di qui la collaborazione con gli specialisti dell’idrogeno ITM che hanno il compito di produrre ed erogare l’idrogeno dal loro nuovo hub di rifornimento a Tyseley Energy Park.

«Questi nuovi autobus saranno allestiti nella nostra categoria Platinum di altissima qualità, quindi i clienti potranno anche beneficiare di Wi-Fi gratuito, prese USB e spazio extra per le gambe. Poiché non c’è motore, sono super silenziosi. E, naturalmente, tutto quello che fuoriesce dallo scarico è vapore acqueo», dice Tom Stables, amministratore delegato di National Express UK.

Come sottolineato dal produttore, “gli autobus a idrogeno consumano quattro volte meno carburante rispetto agli autobus diesel standard, percorrendo 300 miglia con un unico serbatoio e con la capacità di fare rifornimento in 7-10 minuti. Emettono vapore acqueo, il che significa assenza di anidride carbonica o altri gas nocivi pompati nell’aria. Ogni autobus dovrebbe far risparmiare fino a 79,3 tonnellate di emissioni di anidride carbonica all’anno”.

Il progetto è stato finanziato dall’Office for Low Emission Vehicles (OLEV), GBSLEP (Greater Birmingham & Solihull Local Enterprise Partnership), Birmingham City Council e con i fondi del progetto JIVE dalla FCH JU (European Funding from the Fuel Cell Hydrogen Joint Undertaking). L’IC FCH riceve il sostegno del programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 dell’Unione europea, Hydrogen Europe e Hydrogen Europe Research.

Gli autobus a celle a combustibile di Wrightbus sono già stati forniti ad Aberdeen e Londra, città che per prime hanno visto il dispiegamento di  bus fuel cell a due piani. Wrightbus fa parte del consorzio H2Bus, fondato lo scorso anno per diffondere la tecnologia nel continente europeo. «Quest’anno si è assistito a un aumento significativo del numero di comuni in tutta Europa che hanno presentato gare d’appalto per autobus a celle a combustibile», precisa il produttore britannico.

20 due piani a idrogeno Wrightbus per Birmingham.