L’Autorità per i trasporti e le strade comunali di Radom, nella Polonia occidentale, ha commissionato a Solaris Bus & Coach dieci elettrici Urbino 12 insieme all’infrastruttura per la ricarica. Il contratto sarà completato entro metà giugno 2020.

Gli autobus elettrici saranno equipaggiati di batterie Solaris ad alta potenza (116 kWh) che alimenteranno l’assale elettrico con i due motori da 125 kW. L’energia sarà fornita da un sistema a pantografo per la ricarica rapida (sul tetto) e poi in deposito, tramite una connessione plug-in.

La dotazione di bordo include un’efficiente impianto di climatizzazione, monitoraggio video, caricabatterie USB e pulsanti con grafica in Braille. I conducenti avranno la propria aria condizionata. Per le fredde giornate invernali verrà fornito un ulteriore sistema di riscaldamento alimentato a gas naturale compresso a basse emissioni (CNG). Il relativo serbatoio si troverà sul tetto del veicolo.

Solaris fornirà al cliente anche i dispositivi per ricaricare l’energia, la loro installazione, i lavori di costruzione e l’ottenimento dei permessi adeguati. Saranno creati due punti di ricarica del pantografo con una capacità di 300 kW ciascuno in luoghi selezionati della città. Serviranno per ricaricare rapidamente l’energia senza dover tornare al deposito dove i veicoli saranno caricati solo di notte utilizzando un totale di 6 caricabatterie. 

Dal lancio del suo primo autobus elettrico, Solaris ha consegnato o si è visto commissionare oltre 400 bus a trazione elettrica in 17 Paesi (di cui 150 solo in Polonia), veicoli che circolano in 61 città.

Solaris Urbino 12 Electric