Solaris Bus & Coach ha annunciato il più grosso ordine per autobus a emissioni zero. Proviene dalla capitale polacca dove l’operatore locale Miejskie Zakłady Autobusowe w Warszawie (MZA) ha commissionato 130 elettrici della gamma Urbino 18. Le consegne sono previste nel 2020.

I 130 articolati elettrici saranno dotati di batterie Solaris ad alta potenza con una capacità di 150 kWh. Saranno caricati sia tramite stazioni di ricarica di tipo plug-in sia via pantografo. L’installazione dell’infrastruttura è oggetto di un bando di gara separato.

L’unità di trazione sarà composta da un asse con due motori elettrici da 110 kW ciascuno. «I veicoli per l’operatore MZA», sottolinea il produttore, «verranno anche dotati di un convertitore di tensione per il motore di trazione, prodotto con tecnologia SiC, che contribuirà a ridurre ulteriormente il consumo di energia».

Gli interni saranno equipaggiati di aria condizionata, tre doppie prese di ricarica USB, un sistema completo di informazione per i passeggeri e cabina di guida completamente chiusa.

«Il nostro progetto di acquisto dei 130 elettrici articolati, supportato da fondi europei, è uno dei maggiori investimenti nell’emobility in Europa», ha detto Jan Kuźmiński, CEO di MZA. «Siamo lieti di essere uno dei leader nella realizzazione di soluzioni ecocompatibili per  il trasporto. Secondo i nostri piani, tra due anni avremo una flotta di quasi 400 autobus a zero emissioni».

Finora Solaris ha consegnato a Varsavia oltre 1.000 autobus urbani, di cui 20 elettrici. Gli autobus elettrici prodotti da Solaris sono stati ordinati in 60 città in 17 Paesi e hanno già percorso oltre 14 milioni di chilometri dal 2011.

Solaris Urbino electric per Varsavia 2019